Monday, 27 March 2017
 

Home
Chi Siamo
A Chi Serve
News
Seminari e Convegni
Ricerche
Convenzioni
TABBY in internet
TABBY trip in EU
Open Eyes-Safenet Use
TEACHERS
Switch_Off.eu
IARA
Earn in Jvo
EAPL Sorrento 2009
ALBA Agenda Antistalking
ASTRA Sportello Antistalking
Nausicaa
Valutazione del rischio
ISA Online
ISA-Increasing Self Awareness
DIVA
Forze dell'Ordine
ROBERT
AMBRA - Ambasciatori di aiuto
RITA - Risposte di intervento
BODA-Believes on domestic abuse
FIONA
REMARE
Studenti
Contatti
Relazioni libere Dalla Violenza
key.jpg
ALBA Agenda Antistalking
 
              

 

L’Agenda Antistalking Alba è stata messa a punto dall’Associazione Differenza donna in collaborazione con l’Associazione Chiama Milano per migliorare la qualità della vita delle persone che si trovano in situazioni in cui la propria incolumità e privacy è lesa causando stress, ansia e paura. Lo stalking se non fermato e gestito in maniera efficace porta la vittima a vivere in uno stato di terrore, per non parlare dei casi estremi, che rischiano di sfociare in omicidio, e la cronaca e numerosi studi nazionali e internazionali hanno mostrato che centinaia di volte l’omicidio è già stato compiuto. 

Un diario quotidiano redatto da chi è vittima di stalking può costituire inoltre un valido aiuto all’attività giudiziaria qualora la vicenda personale sfoci in un procedimento penale. A volte infatti la parte lesa, a causa delle necessità del processo, subisce un’ulteriore violenza:quella di dover ricordare, mentre invece si è cercato di rimuovere l’accaduto, per un evidente bisogno di serenità o quantomeno di sopravvivenza.

Le annotazioni puntuali scritte sull’agenda ogni volta che succede qualcosa possono aiutare tutte le parti del processo a ricostruire in maniera più esatta la vicenda persecutoria. Nell’agenda, chi è vittima di stalking, racconta la sua storia, tutto quello che è successo e descrive le sue paure e i suoi stati emotivi.

Nell’Agenda Alba la vittima di persecuzioni indica giorno per giorno i fatti che accadono relativi allo stalking, con indicazione esatta dell’orario, il luogo e il fatto accaduto, l’eventuale presenza di testimoni. La vittima, diventerà una sorta di “investigatrice”­ del suo caso, di quello che accade, raccogliendo prove, descrivendo fatti, conservando indizi utili.

L’Agenda Alba serve per:

➔         fornire alle vittime di stalking uno strumento per il monitoraggio dei comportamenti persecutori subiti;

➔         fornire alle vittime di stalking uno strumento per rilevare le loro condizioni psicologiche (stress, ansia, paura);

➔         ottenere un rendiconto dettagliato di quello che succede quotidianamente alla vittima di stalking e identificare così le condotte  persecutorie utili alla Polizia Giudiziaria e ai centri / sportelli che si occupano del problema;

➔         redigere una valutazione del rischio di escalation e di recidiva dello stalking utile ai servizi del territorio e all’Autorità Giudiziaria nonché alla stessa vittima;

➔         mettere in atto iniziative e risposte concrete per la gestione dei casi di stalking.

L’Agenda viene consegnata alla fine del primo colloquio, fissando con la donna vittima di stalking un successivo appuntamento a distanza di circa due settimane. Durante questo periodo la donna deve annotare tutto quello che le accade per poter quindi decidere come procedere. In questo modo si garantisce un servizio di qualità e un monitoraggio puntuale di quanto sta accadendo e quindi l’attivazione di azioni efficaci.Abbiamo già proceduto a consegnare 15 agende allo sportello Astra che si stanno rilevando molto utili. 


Alcuni estratti  dell'agenda:

 


Webmaster

Top!