Wednesday, 24 May 2017
 

Home
Chi Siamo
A Chi Serve
News
Seminari e Convegni
Ricerche
Convenzioni
TABBY in internet
TABBY trip in EU
Open Eyes-Safenet Use
TEACHERS
Switch_Off.eu
IARA
Earn in Jvo
EAPL Sorrento 2009
ALBA Agenda Antistalking
ASTRA Sportello Antistalking
Nausicaa
Valutazione del rischio
ISA Online
ISA-Increasing Self Awareness
DIVA
Forze dell'Ordine
ROBERT
AMBRA - Ambasciatori di aiuto
RITA - Risposte di intervento
BODA-Believes on domestic abuse
FIONA
REMARE
Studenti
Contatti
Relazioni libere Dalla Violenza
pastarchives.jpg
SWITCH-OFF

        switch2.bmp 


 Progetto finanziato dalla Comunità Europea programma DAPHNE  

 

PER MAGGIORI INFORMAZIONI VISITA IL SITO

WWW.SWITCH-OFF.EU

 

PREMESSA

I bambini che hanno subito un lutto, per la morte di uno dei genitori per mano del padre, si ritrovano di fatto a perdere entrambi i genitori, e vengono molto spesso lasciati soli in una situazione così drammatica.

Il lutto è solo una parte del processo, il dolore associato alla perdita di entrambi i genitori contemporaneamente, perché uno (il padre) ha deliberatamente ucciso l'altro, i problemi di affidamento, l’insicurezza circa dove e con chi andranno a vivere, sono tutti problemi devastanti per questi bambini.

Il femminicidio è un crimine contro l'umanità e questi orfani sono le voci delle donne uccise. Chi sono? Quando è successo? Cosa è successo loro rispetto ai problemi di custodia, quali sono  le conseguenze psicologiche, psichiatriche, sociali e individuali e quali gli effetti dello stigma sociale su questi bambini?

Essi sono la parte dimenticata che ha pagato il prezzo più alto per l'uccisione.

Ad oggi l’unico studio disponibile su tale tematica è stato pubblicato nel 1993 e poi nel 2000 nel Regno Unito da Black D., T. Kaplan [When Father Kills Mother: Guiding Children Through Trauma and Grief], laddove nei paesi del Mediterraneo e in quelli dell’Est Europa non sono mai state effettuate indagini e ricerche volte a conoscere le caratteristiche di questa particolare popolazione.

Di fatto, a livello europeo mancano tra operatori sociali, insegnanti, polizia e giudici,  linee guida per la custodia, il supporto ed  il trattamento di questi bambini.

Non possiamo dire se perdere la madre in quel modo è peggio di qualsiasi altra cosa, ma sappiamo che gli orfani di femminicidio hanno estremo bisogno di essere capiti  e ascoltati:  le loro vite sono state improvvisamente 'spente'.

Non hanno "terroristi" da incolpare, nessuno, a parte  i loro padri, e questo è di per sé devastante e non riduce il trauma. La loro voce ha bisogno di essere espressa, assieme a  quella di coloro che sono a loro vicini e  che hanno cercato di aiutarli, intervistando loro possiamo capire se il sistema giuridico, sociale e culturale, il settore privato e pubblico hanno abbastanza conoscenza, competenza e attenzione per questi bambini e se  forniscono il migliore approccio e supporto a ciò che deve ancora essere fatto.

 Il progetto risponde alle esigenze dei bambini orfani a causa di femminicidio, cercando di individuare fattori di rischio e di protezione, sviluppa:

- orientamenti per gli operatori, un sito web dedicato a fornire anche consulenza e sostegno

- raccomandazioni per i rappresentanti politici al fine di affrontare il problema.

 

OBIETTIVI

Il presente progetto intende:

1) ridurre il più possibile l'impatto negativo e devastante del trauma attraverso la conoscenza: chi è coinvolto? quando è successo? che cosa è successo?

2) rispondere alle esigenze dei bambini/adolescenti orfani a causa di femminicidio, individuando fattori di rischio e di protezione e sviluppando linee guida per i servizi sociali.

 3) Sviluppare il sito web www.switch-off.eu per la pubblicazione di informazioni, materiale e la creazione di un forum per il supporto on-line, la  consulenza e la condivisione delle informazioni con le vittime, e le figure professionali coinvolte.

4) sviluppare raccomandazioni EU destinate ai rappresentanti politici al fine di sensibilizzare e affrontare il problema a livello politico più ampio tenendo presente che i costi per questi orfani sono enormi anche in termini di rischio che essi presentano per sé e la società in futuro.

 


Presentazione delle linee guida

“SWITCH-OFF”: ORFANI SPECIALI DEI FEMMINICIDI

 

Mercoledì 21 settembre 2016
ore 15.00-17.00
Sala Aldo Moro Palazzo Montecitorio
Ingresso Principale

Scarica qui l'invito

R.S.V.P. sara.cesvis@unina2.it


L’accesso sarà consentito fino alle ore 14.45 -  fino ad esaurimento posti
Per gli uomini è d’obbligo indossare la giacca

L’iscrizione è obbligatoria per poter accedere alla Camera

 

MEDIA

“Voi non lo immaginate, ma questa è la vita che fanno gli orfani di femminicidio”- La stampa del 28/09/2016

Orfani del femminicidio: vittime dimenticate dalla legge -  Intervista alla Prof.ssa A.C. Baldry  - il corriere delle donne del 23/09/2016

Più di 1600 orfani di femminicidio. Forse da oggi un po’ meno soli- diregiorvani.it del 23/09/2016

Switch-off progetto dedicato agli Orfani del Femminicido - Intervento al min 00:35:00 della Prof.ssa A.C Baldry a radio24.ilsole24ore.com del 23/09/2016

Guerra in famiglia e lutto. Gli “Orfani speciali” vittime delle violenze tra i genitori - Intervista alla Prof.ssa A.C. Baldry - IPASVI Bologna del 22/09/2016

Madri uccise, un esercito di orfani. "Fantasmi abbandonati dallo Stato" - Intervista alla Prof.ssa A.C. Baldry - Il Resto del Carlino La Nazione del 21/09/2016 

Madri uccise, un esercito di orfani. "Fantasmi abbandonati dallo Stato" - Intervista alla Prof.ssa A.C. Baldry - quotidiano.net del 21/09/2016 

Radio 1 del giorno 21/09/2016 ore 6:45. Intervento al min 00:27 della Prof.ssa A.C. Baldry

Tg1 del giorno 21/09/2016 ore 20:00 - 1600 gli orfani del femminicidio al minuto 00:26:00 

Tg5 del giorno 21/09/2016 ore 20:00 - Gli orfani del femminicidio. Intervento al minuto 20:54 della Prof.ssa A.C. Baldry

TG3 del giorno 21/09/2016 ore 19:00 - Intervento al min 00:28:30 della Prof.ssa A.C. Baldry

TG3 del giorno 20/09/2016 ore 19:00 - Orfani del femminicidio. Intervento al min 00:25:00 della Prof.ssa A.C. Baldry

Radio 1 del 20/09/2016 Italia sotto inchiesta- Ennesimo femminicidio a Ravenna... e gli Orfani? - al min 00:29:50 intervento della Prof.ssa A.C. Baldry 

Orfani dei femminicidi, ecco come salvarli - avvenire.it del 20/09/2016

L’altra faccia della violenza contro le donne: 1.600 orfani per femminicidio - http://www.alleyoop.ilsole24ore.com del 20/09/2016

Non lasciamo soli gli orfani del sangue Gente 15/04/2014

Due volte Orfani Polizia Moderna marzo 2014

Switch-Off: un progetto per i figli delle vittime di femminicidio Il Fatto Quotidiano 22/03/2014

Minorenni orfani, sono millecinquecento i bambini rimasti senza madre dopo un femminicidio SUNmagazine unina2.it 

Quei 1500 bambini orfani due volte: la madre uccisa, il padre in cella Il Corriere della Sera 18/03/2014

"Supporto agli orfani testimoni di femminicidio: SWITCH -OFF EU" NoiDonne week

Due piccole vittime, una morta, una costretta a vivere Avvenire 06/03/2014

Switch-off, progetto europeo per gli orfani vittime di femminicidio 09/11/2013

Femminicidio e poi? Un progetto per occuparsi degli orfani zeroviolenzadonne.it 07/02/2014

Un progetto per gli orfani di femminicidio CISMAI 11/02/2014

"Chi si occupa di loro?" DonnaModerna 27 Novembre 2013

Femminicidio e poi? Un progetto per occuparsi degli orfani  La Repubblica D  07 Novembre 2013

Papà ha ucciso e noi? Tu Style 29/10/2013

Femminicidio, ma ai figli chi ci pensa? Noi - Avvenire 29 settembre 2013 

Gli orfani di femminicidio, la nostra vita senza madre  Il Venerdì di Repubblica 20/09/2013

Sono orfani dalle vite spente che accusano i loro padri LaStampa 20/08/2013

 


 
Contatore utenti connessi

Webmaster

Top!